Home In Evidenza Mus-e attraverso più generazioni

Mus-e attraverso più generazioni

4 minuti di lettura
0

Dalla nascita di Mus-e Torino nel 2001, la nostra storia si è intrecciata con le vite di migliaia di bambini e le loro famiglie. Grazie alla triennalità e gratuità dei nostri laboratori, tutti i bambini delle scuole Mus-e partecipano ai nostri laboratori per tre anni consecutivi, imparando ed esplorando anno dopo anno espressioni artistiche diverse e scoprendo i propri talenti in ognuno di questi ambiti. Questo avvicinamento all’arte oltrepassa i muri delle classi sociali e porta l’essenza del progetto Mus-e nelle vite di famiglie intere, proponendo l’arte come spazio di relazione e condivisione per genitori e bambini.

Durante l’evento ‘Arte in Libertà’, giornata di porte aperte al quartiere di Falchera, abbiamo incrociato una di queste belle famiglie Mus-e: tre fratelli e un genitore coinvolti nei diversi percorsi che Mus-e propone nelle scuole.

Isac è il più grandi dei fratellini. Ora è in terza elementare e in occasione dell’evento ‘Arte in Libertà’ ha partecipato allo spettacolo che chiude il suo percorso triennale nei laboratori Mus-e intrapreso a scuola. In prima elementare ha seguito il laboratorio di arti visive, in seconda un laboratorio di circo, e ora in terza un laboratorio di teatro. Quest’anno la sua classe ha lavorato sul tema delle risorse energetiche, e gli alunni hanno proposto uno spettacolo che ci invitava a riflettere sulle nostre responsabilità civiche nella cura dell’ambiente e della natura.

Ora è il turno di Aser che, essendo in prima, ha appena iniziato il suo percorso Mus-e. Lavorando con l’artista Roberta Billié i bambini della sua classe hanno letto e riflettuto insieme sul racconto di Elmer, l’elefante multicolore che essendo diverso veniva respinto dagli altri animali, fino a quando hanno capito che la diversità è una ricchezza, facendo sì che da grigi diventassero anche loro elefanti multicolori.

Finalmente troviamo Yonas, il padre dei bambini che ha partecipato attivamente al progetto ‘Pitturiamo in Famiglia’, un laboratorio d’arti visive proposto gratuitamente da Mus-e Torino nel 2017. Con una durata di 30 ore e condotto da Robertà Billé, il laboratorio ha plasmato uno spazio che ha permesso a genitori e figli di condividere momenti di creazione, in un’atmosfera di fantasia e creatività, lontani dalle preoccupazioni e dalla frenesia della vita quotidiana. Alla fine del percorso è stata allestita la mostra “Interpretando”, come restituzione al territorio del percorso e degli elaborati fatti.

Quando vediamo intere famiglie coinvolte nel nostro progetto, e riscontriamo la passione per l’arte e il desiderio di condivisione, confermiamo che il progetto Mus-e va oltre la durata dei laboratori. Per Mus-e l’uso dell’arte come mezzo per l’inclusione e il dialogo inizia durante i laboratori, ma intende rimanere come apprendimento per sempre

 

Print Friendly, PDF & Email
Comments are closed.

Guarda anche

L’arte per costruire ponti

Siamo andati a trovare l’artista Roberta Billié alla lezione aperta in una delle scuole co…